Toh, guarda un po' chi abbiamo qui: una storica dell'arte votata al copywriting. Da piccola avevo un amico immaginario di nome Cingiol. Oggi l'ho sostituito con la penna. Un giorno mi farò un vero amico, promesso.

9 esercizi di scrittura per copy sempre “in penna”

Esercizi di scrittura

in sintesi

Nove esercizi per ogni muscolo da sviluppare: creatività, semplificazione, sintesi, descrizione, immedesimazione… In questo post trovi un duro allenamento per potenziare tutte le tue capacità di scrittura. Riuscirai a svolgere tutti gli esercizi? Chi lo sa! Se sei un copywriter-poltrone, forse ti arrenderai prima; se sei un “copywriter in penna”, scommetto che arriverai fino alla fine.

Ti ricordi di me? Giusto qualche post fa ti avevo messo sotto – ma neanche troppo – con un po’ di esercizi per migliorare la scrittura e la creatività. Ecco, oggi sono tornata con un carico da novanta: un post che è una palestra per allenare tutte quelle capacità che un bravo copy deve possedere. [Continua…]

Scrivere per il web. Consigli per superare gli ostacoli

scrivere sul web

in sintesi

Rallenta. Anche se vai di corsa, qui potresti trovare qualcosa per cui vale la pena fermarsi. In questo post parlerò di te, lettore, ma anche di te, copywriter. Voglio raccontarti come si scrive sul web. Anzi, come si scrive per essere letti sul web. Che è tutta un’altra faccenda. Sai bene che i lettori corrono, corrono, corrono, e che non è facile farli fermare proprio sui tuoi contenuti. Per questo, potrebbero farti comodo alcuni consigli su legibility, readability e comprehension. Cosa nascondono questi termini? Fermati, leggi e lo scoprirai.

Ehi tu. Sì, dico proprio a te che stai leggendo: scommetto che vai di fretta. Del resto qui sul web è un continuo corri-corri: una sbirciatina veloce di qua e subito via di là, vieni catturato da quel titolo poi rimbalzi su una bella immagine e continui a correre fino a quando non trovi quello che cerchi. E lì, finalmente, ti fermi a riprendere fiato.

Il punto è questo: cosa cercano i lettori del web? Cercano contenuti utili e di facile lettura. E quando li trovano la loro corsa si ferma. Sostano, fanno una perlustratina generale e poi, se tutto va bene, leggono.

Qui ti racconterò come invitare i lettori a sostare proprio sui tuoi contenuti. Ti darò tanti suggerimenti per una scrittura più chiara e comprensibile, per far sì che le tue parole vengano lette per davvero, magari fino all’ultima scrollata. È un bel traguardo, non trovi?

Iniziamo subito perché vai di corsa. Non l’ho dimenticato. [Continua…]

Gli scogli del copywriter. Esercizi per migliorare creatività e scrittura

diventare copywriter

in sintesi

Quello del copywriter è un mestiere faticoso. Se come me sei alle prime armi con la scrittura, forse ne sai qualcosa. In questo post voglio parlarti delle mie difficoltà, perché potrebbero essere anche le tue: stimolare ironia e creatività, organizzare il testo e ricercare i refusi. Non solo: ti mostrerò anche gli esercizi che mi hanno aiutata a superare questi scogli. Spero possano esserti d’aiuto, per navigare nei mari della scrittura con il vento in poppa e non arenarti alle prime difficoltà.

Prima di partire voglio raccontarti di quando ho iniziato a scrivere e mi sono ritrovata nel bel mezzo del mare in tempesta.

Quando Valentina mi fece il colloquio per un tirocinio da Pennamontata mi disse: “Ho letto alcuni tuoi articoli, scrivi bene”. Lo presi come un grande incoraggiamento. “Non andrà così male” – mi dissi – “forse mi risparmierò qualche figuraccia”.

Ecco, non andò esattamente così. [Continua…]

Case history di una newsletter che funziona

Newsletter Pennamontata

in sintesi

Finora ti sei tenuto lontano dal creare una newsletter perché non sai da dove cominciare o perché ti hanno detto che nessuno legge le newsletter? Resta qui, perché in questo articolo troverai una case history su una newsletter fortunata – con un tasso medio di apertura del 48% – da cui poter prendere esempio. E non solo: ci sono anche gli imperdibili consigli di Guglielmo Arrigoni, esperto di email marketing. Buona lettura!

La newsletter che hai curato con tanto amore non riceve le aperture sperate? Che sconforto! È un po’ come mordere un semino di mais mentre mangi i popcorn: ti aspetti qualcosa di goloso e invece craaaaaack, e via un’otturazione. Un tasso di apertura molto basso può fare male. Soprattutto se hai dedicato alla tua newsletter impegno e tempo, tempo che adesso ti sembra buttato nel ces… tino o, peggio ancora, nella cartella spam.

In questo post voglio spiegarti come puoi creare una newsletter scoppiettante. [Continua…]