Giornalista e copywriter, testarda e sorridente. Innamorata dell'entusiasmo. Tanto curiosa. La fase infantile del perché non mi è ancora passata, chissà perché.

Brief: tutto quello che gli altri non ti dicono

Come strutturare un brief

in sintesi

Che un progetto di comunicazione parte dal brief lo sai già, come sai che sul web le domande del documento le trovi un po’ dappertutto. Ma forse non sai come ottenere dal cliente risposte concrete e come trasformare queste informazioni in una strategia di comunicazione condivisa. Ecco, qui ti svelo il metodo Pennamontata per stilare brief funzionali, e in più potrai scaricare il nostro modello di brief creativo.

Hai letto il titolo dell’articolo e speri di trovare in queste righe la guida definitiva al brief perfetto. Be’, sarò sincera, non la troverai qui, come non la troverai da nessun’altra parte. Per un semplice motivo: non esiste. Esiste però il buon senso nel comporre un brief che vada incontro al cliente.

In questo post ti mostrerò come realizzare un buon documento che non sia fatto di domande scopiazzate qua e là sul web. Inoltre, dato che a Natale siamo tutti più buoni (figurati noi!), ho anche una sorpresa per te che “scarterai” a fine post. [Per saperne di più…]

Millennials. Tutti i segreti per coinvolgerli [+infografica]

Millennials-UGC

in sintesi

Di millennials ne avrai sentito parlare. Magari sei uno di loro e nemmeno lo sai. In questo post abbiamo realizzato un’utile infografica che ti farà conoscere questa fetta di pubblico, chiamata anche Generazione Y, e le sue abitudini sul web. Troverai anche consigli pratici per mettere i millennials al centro della tua strategia di comunicazione. Perché dovresti farlo? Perché in Italia sono 11 milioni e rappresentano i principali creatori di UGC. Oggi ti svelerò tutti i segreti per coinvolgerli.

Quante volte di fronte alla progettazione di una nuova campagna creativa ti sei chiesto: “Mumble mumble cosa si aspettano gli utenti dal mio brand?”. Per rispondere a questa domanda, molte aziende hanno intrapreso nuove strade. Fino a qualche anno fa la comunicazione si costruiva per gli utenti e non con gli utenti. Delegare la responsabilità della brand awareness al cliente è tuttora una mossa che spaventa, ma sempre più spesso si rivela una soluzione efficace. [Per saperne di più…]

App copywriting. Consigli per scrivere copy creativi

App copywriting

in sintesi

Ogni problema ha la sua… app. Vuoi dimagrire? Sapere che tempo farà domani? Tradurre il tuo ultimo blog post in mandarino? C’è un’app per tutto. Ma rimane un problema: trovare le giuste parole per promuoverla negli store. Se oltre a scaricare app, ti occupi anche dei loro testi, per cASO sai già di cosa sto parlando? Scrivere micro copy non è semplice. Per questo oggi, invece di consigliarti qualche app da scaricare, proverò a darti qualche dritta sull’app copywriting. Non tappare via, eh.

Non ci girerò troppo attorno. L’app marketing è un settore sempre più frizzante, fervido, in crescita. Non sono io a dirtelo; sono i numeri a parlare per me.

Pensa che:

  • ogni giorno 18 milioni di utenti accedono a internet da device mobili;
  • le persone dedicano una media di 37 ore al mese alla consultazione delle loro app preferite.*

È proprio app mania, eh? Se ti occupi di copywriting, capisci da solo l’importanza del tuo ruolo nel marketing delle app: tante app, tanti testi da scrivere, tante possibili richieste di lavoro per te. Quindi ora non rimetterti a giocare a Ruzzle. Resta con me e scoprirai come scrivere micro copy creativi e funzionali.
[Per saperne di più…]

Strumenti, consigli ed esempi per creare le personas

Creazione-Personas

in sintesi

Ti sarà capitato di scrivere un post Facebook per un cliente e pensare “Che bella idea ho avuto! Sono sicuro riceverà una valanga di mi piace”. Come ti sarà capitato di dover constatare che quel post ha ricevuto appena 3 like. Succede. A tutti. Uno dei modi per evitare che questo avvenga è studiare le personas. In questo articolo ti spiego cosa sono e ti faccio vedere, mostrandoti il dietro le quinte di Pennamontata, come abbiamo creato le nostre.

Ti ricordi di me? Sono Stefania, nel mio primo post per Pennamontata mi sono fatta conoscere parlandoti del manuale delle brand guidelines e mi sono (anche) definita una persona socievole. Per questo oggi voglio presentarti 3 miei cari amici: Marco, Elvira e Giulia. Sono 3 personas simpatiche ma tanto diverse tra loro.

Sì, personas non persone. Marco, Elvira e Giulia non sono reali, sono gli utenti tipo di Pennamontata, ma noi siamo affezionate a loro come se esistessero davvero. In fondo una delle 3 potresti essere proprio tu che stai leggendo.

In questo post ti spiegherò perché le personas sono così importanti, e ti farò vedere come siamo riuscite a dar loro una vita (quasi) vera. [Per saperne di più…]

Brand guidelines: costruiamo l’indice passo passo

Brand guidelines passo passo

in sintesi

Quanto conta la personalità di un brand? Tanto, a volte più dei prodotti che vende. In questo post ti guido passo passo nella realizzazione del manuale delle brand guidelines, le regole di stile che aiutano la tua azienda a uscire dall’anonimato. Dal logo al tone of voice, qui troverai consigli, buone pratiche ed esempi per far conoscere e, soprattutto, riconoscere a colpo d’occhio il tuo brand.

Se dovessi descriverti in 3 parole, quali sceglieresti? Ti tolgo dall’imbarazzo e comincio col dirti le mie (non mi hai mai letto prima sul blog di Pennamontata e questo è anche un modo per stringerti la mano: piacere, Stefania). Sono un’aspirante copy: socievole, sensibile e curiosa.

Tranquillo in questo post non voglio parlarti di me, voglio solo farti ragionare su quanto sia importante il modo di presentarsi al pubblico. Soprattutto se sei un’azienda. Alle persone, infatti, è facile dare una seconda occasione; alle aziende meno, dato l’alto numero di competitor.

A una società che vuole fare una buona impressione fin dal primo momento, consiglio di pensare a un manuale delle brand guidelines. [Per saperne di più…]