Le estensioni di Chrome

I superpoteri di Chrome: 7 estensioni utili da scaricare

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Ho sempre pensato che per lavorare bene occorrano due cose fondamentali: un metodo e gli strumenti giusti. Al metodo, o meglio a uno dei tanti metodi per migliorare la produttività, ho già dedicato un post qualche tempo fa.

Qui voglio parlare di strumenti, per di più gratuiti, che ti semplificano il lavoro quotidiano: semplici tool che, una volta conosciuti, sarà difficile abbandonare.

Conosciamoli insieme.

Le estensioni di Chrome

Se per navigare usi il browser Chrome, avrai visto che esiste un mondo di estensioni scaricabili gratuitamente. In questo post ne conosceremo alcune, tra quelle che ho ritenuto più utili.

1. Dualless. Mi faccio in due per te.

Se non sei tra coloro che hanno il vantaggio di lavorare su due monitor l’uno accanto all’altro, probabilmente avrai sentito il bisogno come me di splittare il tuo monitor, dividerlo in modo tale da avere una visuale complessiva e contemporanea delle due finestre sulle quali stai lavorando.
Ecco, questa estensione ti permette di dividere lo schermo in due parti in un solo click.

Scaricando questa estensione su Chrome, apparirà sulla barra del tuo browser l’icona di Dualless. Se hai due finestre aperte in quel momento, potrai dividere lo schermo e decidere anche la porzione di schermo che ciascuna finestra dovrà occupare: 50 e 50, oppure 70 e 30 e via dicendo. Semplice e veloce. Guarda qui sotto.

Dualless

Puoi scegliere inoltre se dividere lo schermo in senso verticale, come ho fatto io nell’esempio, oppure in orizzontale, avendo le due finestre una sopra l’altra.

Semplicità di utilizzo: 9
Utilità: 7

2. Kami. PDF, non ti temo.

Questa estensione ti permette di sottolineare ed evidenziare un PDF. Aprendo Kami dalla barra di navigazione del tuo browser, puoi selezionare un PDF dal computer, da Google Drive, ma anche da Dropbox e da Box.

Una volta aperto il file, puoi facilmente evidenziare del testo, fare commenti su porzioni di testo, disegnare forme e linee all’interno del documento, scrivere del testo, sottolineare, barrare. I testi evidenziati possono essere copiati e incollati in un altro documento, funzione utile per creare una lista di highlights del PDF che stai analizzando.

Si tratta di un’estensione molto intuitiva, scaricabile per Chrome, ma anche per Safari e Mozilla Firefox.

Kami ha una natura decisamente collaborativa, perché i PDF analizzati vengono salvati su Drive e possono essere quindi condivisi e commentati dai tuoi colleghi.

Perché la trovo utile? Perché si presta molto bene a chi lavora sull’editing di testi, come un report oppure una brochure.

Qui sotto puoi vedere una schermata: a sinistra vedrai gli strumenti del tool. Quelli contrassegnati con un lucchetto fanno parte della versione a pagamento.

Semplicità di utilizzo: 9
Utilità: 9

Kami

3. CrankWheel: mi schermo es tu schermo.

Ci sono molti tool che ti permettono di condividere il tuo schermo con un’altra persona. CrankWheel è, a mio avviso, tra quelli più rapidi e semplici da utilizzare.

Questa estensione nasce soprattutto per soddisfare le esigenze dei team di vendita, che possono convertire un prospect in un cliente, mostrandogli in tempo reale le potenzialità di un prodotto come un software, ad esempio.

Non solo. Io la trovo utile anche per la presentazione di una proposta commerciale: se sei un freelance e devi presentare la tua proposta al prospect, può essere molto efficace accompagnarlo nella lettura del documento. Scorrerlo insieme a lui, anche se a distanza, ti permetterà di soffermarti su alcune sezioni e di guidarlo nella lettura, integrando il documento con le tue osservazioni e le tue idee.

Puoi usare questa estensione anche quando devi presentare un lavoro al tuo cliente: gli avanzamenti della realizzazione di una brochure oppure il layout di un sito web che stai costruendo.

La condivisione dello schermo è davvero semplice: una volta scaricata l’estensione, ti apparirà l’icona di CrankWheel sulla barra di navigazione. Cliccandoci sopra, si aprirà una schermata sulla destra che ti chiederà cosa vuoi condividere: una scheda del browser, la finestra di un programma oppure lo schermo intero.

Potrai inviare al tuo interlocutore il link per visualizzare il tuo schermo via SMS oppure via email. Puoi anche generare un link e inviarlo a più destinatari. In pochi secondi potrai mostrare il tuo schermo alle persone con le quali stai parlando.

La condivisione funziona benissimo anche se il tuo interlocutore vede il tuo schermo dal suo smartphone.
Nella schermata qui sotto ho simulato un dialogo tra il mio portatile e il mio smartphone: ho ricevuto un SMS con il link per accedere alla visualizzazione e in pochissimi secondi vedevo il mio desktop sullo schermo del cellulare.
Quella finestra in alto a destra che vedi qui sotto ti mostra esattamente cosa vede il tuo interlocutore in ogni momento.

Facile no?

Semplicità di utilizzo: 10
Utilità: 10

CrankWheel

4. DocuSign. Ci metto la firma.

DocuSign è il sistema più diffuso per firmare elettronicamente un documento.
Un contratto, una proposta commerciale, un accordo di riservatezza, qualsiasi documento abbia bisogno di essere firmato a distanza può essere inviato tramite questa estensione. Ho provato la versione gratuita valida per 30 giorni e le impressioni sono state più che positive.

DocuSign ti permette di caricare qualsiasi documento dal tuo computer oppure dai cloud più diffusi, come Dropbox e Drive, e inviarli a uno o più destinatari per richiederne la firma.

Una volta selezionato il documento, puoi prepararlo per la firma del tuo destinatario inserendo tutti i campi necessari: non solo la firma, quindi, ma anche i dati anagrafici, caselle di testo, checkbox.

Prima di inviare il documento, puoi anche impostare dei reminder automatici: se il destinatario non ti reinvia il documento firmato, DocuSign busserà di nuovo alla sua porta nei giorni successivi.

L’estensione per Gmail, in particolare, ti permette di integrare le funzionalità di DocuSign direttamente nella tua casella. L’estensione è utile non solo per permettere ai tuoi clienti di firmare in maniera rapida i tuoi documenti, ma anche per firmare tu stesso i documenti che ricevi.

Aprendo una qualsiasi email con allegato, l’add-on di DocuSign rileverà l’allegato e ti permetterà di firmarlo velocemente oppure di girare il documento alla persona cui spetta la firma. Ecco una schermata di esempio.

DocuSign

Se il documento che invii è riservato, puoi anche inserire una chiave di accesso: il destinatario potrà aprire il file da sottoscrivere solo se è in possesso della chiave.

In sintesi, niente più stampe e scannerizzazioni: meno tempo sprecato e un regalo all’ambiente, quindi a noi stessi.

Semplicità di utilizzo: 8
Utilità: 10

5. Desktop App for Instagram. Pubblica immagini anche da desktop.

Questa estensione ti permette di usare Instagram direttamente da desktop.

Scaricandola sul tuo browser, ti permetterà di fare da desktop tutto quello che puoi fare da mobile: pubblicare immagini, video, stories, oppure accedere ai messaggi Direct.

Occorre precisare che l’estensione non ha alcun legame ufficiale con l’app e che si tratta quindi di un’applicazione indipendente dal social network ufficiale.
La versione ufficiale dell’app per desktop, infatti, ti permette di scorrere il tuo profilo, ma non di pubblicare.

Semplicità di utilizzo: 10
Utilità: 7

6. Liner. Sottolinea e condividi.

Se stai cercando un tool che ti permetta di evidenziare del testo direttamente da una pagina web, Liner è lo strumento che fa per te. Questa estensione ti permette di sottolineare frasi e concetti importanti che trovi navigando sul web e averli poi tutti insieme in una dashboard personale.

Mi capita spesso di leggere articoli, report, approfondimenti in rete: questa estensione di Chrome ti dà la possibilità di sottolineare direttamente dalla pagina web e inserire la frase evidenziata all’interno di cartelle personalizzate. Qui sotto, ad esempio, sto evidenziando le frasi di un articolo che mi interessa.

Liner

Nella Dashboard di Liner ho creato delle cartelle per organizzare i diversi contenuti catturati dal web. Questo mi permette di avere una raccolta di tutti gli articoli letti sul web e, per ciascun articolo, la lista degli highlight evidenziati.

Non solo: ho la possibilità di condividere con qualcun’altro la raccolta degli highlights oppure di esportare le frasi in un documento Word o su Evernote oppure OneNote.

Nella schermata di esempio qui sotto, per l’articolo che abbiamo visto poco fa, posso vedere sulla destra la raccolta delle frasi evidenziate online.

Liner

Perché trovo interessante questa estensione? Perché è un modo rapido di raccogliere gli input della rete (selezionando le parti di interesse) e di avere poi tutto il materiale in un unico contenitore, organizzato per aree tematiche.

Per un blogger Liner può essere un raccoglitore di idee per i calendari editoriali dei suoi clienti, un punto di partenza per sviluppare i contenuti in un secondo momento.

Ultima cosa: scaricando l’app sullo smartphone, sarà possibile sincronizzare il tuo device con il computer del lavoro, per cui tutto quello che evidenzierai anche da mobile andrà a finire nella tua Dashboard.

Semplicità di utilizzo: 10
Utilità: 9

7. Wappalyzer. Dammi un URL e ti dirò chi sei.

Wappalyzer è un ottimo strumento per fare un primo identikit di un sito web. Questa estensione, scaricabile per Chrome e per Firefox, ti permette di sapere quale CMS usa il sito che stai visitando, qual è la piattaforma ecommerce in uso, quali i tool di Analytics, quale live chat è installata, quale linguaggio di programmazione è stato usato.

Ciò che è interessante è il fatto che si tratta di una utility open-source, per cui da quando è stata creata (nel 2009), è stata arricchita grazie ai contribuiti di centinaia di sviluppatori nel mondo. Motivo per cui oggi è in grado di riconoscere 1225 tecnologie, divise in 66 categorie. Tra le categorie principali, ci sono le tecnologie riferite all’advertising, quelle di analytics, i sistemi di marketing automation e molto, molto altro.

Se installi questa estensione sul tuo browser, potrai di volta in volta cliccare sull’icona di Wappalyzer che vedrai sulla tua barra di navigazione. Si aprirà una finestra come quella che vedi qui sotto. In questo caso specifico ho fatto l’identikit dello stesso sito di Wappalyzer.

Wappalyzer

Perché è interessante questa estensione? Innanzitutto, perché ti dà una panoramica veloce e precisa delle tecnologie usate per il sito di un prospect ad esempio, senza necessariamente chiedere informazioni al tuo interlocutore.

In più, ti permette anche di conoscere i sistemi usati dai competitor, tuoi o dei tuoi clienti, per capire magari cosa c’è dietro un ecommerce particolarmente efficiente.

Insomma, se non sei uno sviluppatore, questa estensione ti permetterà di accedere con un solo click alle informazioni salienti per l’analisi di un sito web.

Semplicità di utilizzo: 10
Utilità: 10

Bene, mi auguro di averti dato qualche suggerimento utile per semplificare il lavoro di tutti i giorni. Naturalmente, qualsiasi suggerimento di altre estensioni è ben accetto e finirà dritto nella mia cassetta degli attrezzi.

Buon lavoro!

P.S. Leggi anche 5 estensioni Chrome che semplificano il lavoro dei web editor e 10 estensioni di Google Chrome per copywriter e blogger.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Anna Di Gennaro

Anna Di Gennaro

Dalla comunicazione politica al web marketing il salto è lungo, ma neanche troppo. Io l'ho fatto e oggi sono, con orgoglio, client director di Pennamontata. Svizzera nella precisione, partenopea nell'approccio positivo alla vita.