Una nuova brand voice per Subito

Cosa fare quando il tone of voice è per Subito?

Subito

La situazione di partenza

“Vorrei una vo-oh-ceeee”. 
Subito aveva bisogno di una voce (e fare giochini stupidi dicendo che ne aveva bisogno per ieri ci sembrava troppo. Eviteremo). Una voce che fosse meno impostata, più calda, umana. Una voce che trasmettesse vicinanza e che desse l’impressione ai visitatori di avere a che fare con una persona, e non semplicemente con la piattaforma più conosciuta in Italia per vendere e acquistare. 

L’approccio

Abbiamo studiato con attenzione i desiderata del cliente e, lavorando in simbiosi con la nostra referente, abbiamo proposto un tone of voice che potesse essere naturale, fresco ma non troppo spigliato o ironico.

Quando si parla di verbal identity, e dunque quando ci si muove all’interno del DNA aziendale, occorre diventare un tutt’uno con l’azienda cliente. Bisogna conoscerla da dentro, aver chiara la bigger picture. In tal senso, fondamentale è stato il lavoro di squadra tra noi e l’allora responsabile dell’area Content di Subito (ciao Sara, è stato bello!).

“Ci piacerebbe che Subito fosse percepito come un amico. Abbiamo bisogno di rinfrescare la nostra brand voice e usare un tono più colloquiale.

Il risultato

Abbiamo consegnato a Subito il suo manuale d’uso del tono di voce, pieno di consigli ed esempi. Non solo: abbiamo armonizzato con la nuova brand identity moltissimi copy (es.: abbiamo riscritto tutte le email transazionali).