BeWizard e le avventure dei PennAngels – Giorno 1, panel 1

Oggi inizia il BeWizard, “l’evento internazionale dedicato al web marketing per i settori Turismo, Business, Advanced”. Potevamo mancare noi di Pennamontata a un’occasione così ghiotta? Certo che no! Per questo, in missione per noi sono partiti i PennAngels Valerio e Francesca. Sono arrivati ieri sera, in una Rimini piovosa. Si sono ricaricaricati con un po’ di junk food e stamattina sono pronti a cancellarsi le impronte digitali a forza di twittare per noi di SEO, copywriting, social e web marketing.

Oggi potrai seguirci in ben 4 canali differenti: qui sul blog, con un post per ciascun panel; su Twitter, con l’hashtag #bewizard; su Facebook, nella nostra fanpage; su GooglePlus, nella pagina Pennamontata. Insomma: hai solo l’imbarazzo della scelta.

Qui sul blog, creeremo tanti post quanti saranno i panel giornalieri:

  • 10:30 – 11:15 Marketing e Analytics su Facebook: Best Practice e Metriche (con Avinash Kaushik)
  • 11:45 – 12:45 Webmaster Trends Analytics per Google Zurich (con John Mueller)
  • 14:15 – 15:00 Digital Marketing: “Crimini contro l’umanità” I più comuni errori commessi da coloro che fanno web marketing (con Avinash Kaushik)
  • 15:30 – 16:15 Come creare App di successo (con Paolo Zanzottera)
  • 16:45 – 17:20 Free Mobile Marketing – SEO e Usabilità (con Cindy Krum)
  • 17:20 – 18:00 Facebook e Performance Marketing: ottenere e misurare ROI attraverso il purchase funnel (con Daniele Bernardi)

Pronto a tuffarti nella quinta edizione del Bewizard con noi e i PennAngels? Si parte!

Marketing e Analytics su Facebook: le best Practice di Avinash Kaushik

Avinash Kaushik Bewizard 2013Facebook ha un pubblico molto vasto, e praticamente tutti i suoi membri possiedono una loro pagina azienda. Tuttavia, molti stanno ancora tentando di capire come partecipare a questo mercato in modo ottimale, come costruirsi una propria fascia di pubblico e come usare al meglio la piattaforma di advertising di Facebook. Avinash ha fornito al pubblico in sala una serie di preziosi suggerimenti relativi alla partecipazione a Facebook tramite Promoted Post, Sponsored Ad e altri annunci Facebook, e ha condiviso le sue opinioni in merito ai migliori modi per misurare il successo di ogni azienda su Facebook.

Come le aziende dovrebbero sfruttare Facebook?

Il nostro lavoro deve essere quello di interagire con le persone su FB, non semplicemente portarle sul vostro canale. Insomma, su FB non bisogna “urlare” quello che si fa. Su FB l’obiettivo è quello di creare interazione con il brand, non quello della vendita diretta.

I like sulla pagina sono una metrica “stupida”.

Come comprendere il valore commerciale di FB?

Bisogna cambiare il modo di pensare ai dati. Su una pagina fan il successo si valuta misurando il tasso di conversazione (conversation rate); tasso di amplificazione (amplification rate), quante persone condividono con altre persone ciò che posto; tasto di applausi (applause rate) i like su ogni singolo post; economic value (introiti di breve e lungo periodo attraverso la nostra presenza su Facebook)
Ci sono tre modi per diffondere un post: organicamente, viralmente, a pagamento (promoted post). Come capisco se ho speso bene i soldi che investo in promoted post? Il mio criterio personale è quello di misurare il numero di commenti, perché per è importante creare conversazione sulla mia pagina.

Successo pagina fan Facebook

Le persone non vanno su FB con lo stato mentale di fare shopping. Questo non vuol dire che non dovete fare in alcun modo azioni di FB Display ADS, ma dovete essere bravi nel valutare quanto tali azioni rendano.

Qualunque azienda può essere sui social media e avere successo

Se un’azienda vuole fare due post su fb o un post con scopo commerciale, in che modo si dovrebbe agire? È importante capire che le persone che già sanno cosa fai si annoiano a vedere sempre lo stesso messaggio. Non c’è un numero perfetto, ma, diciamo che su 10 post, solo 1 può essere a scopo commerciale.

So scrivere senza guardare la tastiera, ma non so guardare la tastiera senza scrivere. CEO & Founder di Pennamontata, content designer e formatrice.