esempi di tone of voice in italiano

Esempi di tone of voice (italiani!)

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Si parla ormai tantissimo di verbal identity e tone of voice. E se ne parla, per fortuna, perché per un brand usare una voce riconoscibile, diversa e al contempo autentica è diventato fondamentale per distinguersi dai concorrenti e ritagliarsi la propria fetta di visibilità (e clienti) sul mercato. Negli anni passati avevamo assistito a un quasi totale appiattimento della brand personality dei marchi; oggi l’inversione di tendenza è sotto gli occhi di tutti. Ci sono marchi che parlano come mangiano; marchi dal tone of voice sofisticato; marchi sprezzanti del bon ton; marchi che puntano tutto sull’ironia; marchi che usano una voce capace di far sognare.

Se sei alla ricerca di esempi di tone of voice, e per di più in italiano, be’, sto per accontentarti. O almeno “io speriamo che me la cavo”.

Tipi di tone of voice. Un ripassino

Permettimi giusto un breve e velocissimo ripasso – perché magari non hai letto Testi che parlano, il libro sul tono di voce nei testi aziendali scritto proprio da me stessa medesima. Là ho davvero condensato tutta la mia esperienza sul tone of voice, con tanti esempi, consigli e buone pratiche. Ma vabbè. Dicevamo: ripassino.

Un brand dovrebbe avere la sua verbal identity, fatta da voce e da tono di voce, detto anche tone of voice o ToV, per i più pigri. Mentre la brand voice è sempre uguale, sempre coerente a sé stessa, e deriva perlopiù da valori e personalità del marchio, il ToV (sono pigra) cambia in funzione del pubblico, del contesto, del canale.

Sempre in Testi che parlano ho introdotto la mia personale classificazione dei tipi di voce, rappresentandola con un termometro. Questo.

termometro del tono di voce Valentina Falcinelli

Tra i tipi di tone of voice che ho classificato troviamo:

  • i toni freddi (burocratico; istituzionale);
  • i toni neutri (professionale; onirico);
  • i toni caldi (colloquiale; amichevole);
  • i toni colorati (ironico; aggressivo).

Ok, fine riassunto: ora siamo pronti a passare in rassegna alcuni esempi di tone of voice. D’altronde te lo avevo promesso.

Per rendere tutto più comprensibile, ho scelto un ambito ben preciso: il settore beverage, nello specifico quello dei succhi di frutta. In questo modo potrai vedere come il copy si accende via via che ci spostiamo verso la destra del nostro termometro del tono di voce.

Esempi di tone of voice. Un viaggio lungo il termometro

Dicevamo: esistono diversi tipi di tone of voice, motivo per cui ti proporrò diversi copy che li rappresentano.

Iniziamo con un esempio di tone of voice professionale. Quello da cui diverse aziende stanno cercando di smarcarsi per attribuirsi una personalità meno algida e più umana.

Esempio di tono di voce professionale Sterilgarda

Il copy che ti propongo viene dal sito di Sterilgarda. Perché è un esempio di tone of voice professionale? Banalmente: guarda la costruzione delle frasi. È tipica dello scritto, col classico periodo “soggetto + verbo + complemento oggetto”. E anche il titolo, “gusto e genuinità”, è una una sorta di etichetta descrittiva.

Un appunto: non sto giudicando, non è questo il mio compito. Quello che sto facendo – e quello che farò nei prossimi esempi – è analizzare assieme a te, per te, al netto dei gusti personali.

E passiamo ora al tono onirico. Si tratta di un ToV sofisticato, raffinato, poetico. Io lo consiglio ai brand di lusso, in genere, perché è sobrio e ricercato e comunica bene a un pubblico di fascia alta. Si presta ai prodotti “elitari”, più esclusivi che inclusivi.

Come ho scritto in Testi che parlano, le sfumature di voce sono tantissime – proprio per questo parliamo di “toni”. Può infatti esistere, per dirne una, il tono di voce onirico freddo, più sbilanciato verso il professionale, e il tono di voce onirico caldo, più emozionale.

Iniziamo col primo esempio di tone of voice: onirico/professionale. Isola Bio comunica così, in modo sensoriale, ma smorzando il mood emozionale con aggettivi pragmatici e avverbi modali che ci riportano coi piedi a terra.

Esempio di tono di voce onirico-professionale Isola Bio

Un esempio di tone of voice onirico, per così dire, “puro”, e più caldo rispetto al precedente, ce lo offre Plose. Guarda come comunica nella pagina dei suoi succhi di frutta bio: racconta una storia. Il copy accarezza, prende per mano il lettore con grande garbo. Senza strattonarlo. I piedi per terra questo brand proprio non vuole farceli mettere, anzi: vuole portarci sulla cima della sua montagna emozionale.

Esempio di tone of voice onirico-emozionale Plose

Passiamo poi a un esempio di tone of voice amichevole e vediamo come si riscalda la brand voice di un altro produttore di succhi di frutta: innocent. Se hai studiato qualcosa sulla brand voice, sai già che innocent è uno degli early adopter del tono di voce amichevole e dell’indispensabile manuale d’uso del tone of voice.

Esempio tone of voice amichevole innocent

Nei copy di innocent si riconosce l’impronta colloquiale perché leggendo i testi sembra che dall’altra parte ci sia una persona, un amico che ci racconta delle proprietà di questi succhi. Nota come la chiusura di ogni blocco testuale rimandi a un contesto conversazionale tipico del parlato. Non è certo un caso. It’s ToV, baby!

Ancora succhi di frutta. Ancora un altro esempio di tone of voice, ma stavolta alziamo ancora di più l’asticella e spingiamoci verso un ToV ironico, quello dei succhi di frutta Skipper di Zuegg. Zuegg ha di recente rilanciato la sua immagine con un restyling massiccio che porta il marchio a parlare con ironia non solo su Facebook, ma anche sul packaging dei prodotti. E non solo.

Dal sito…

Tono di voce ironico Skipper Zuegg

… a Facebook.

La comunicazione di Skipper Zuegg su Facebook

E che dire del packaging? Il tono qui può piacere, può non piacere, può sembrare fuori luogo, esagerato, canzonatorio verso il cliente. Si fa sicuramente notare.

Il packaging di Skipper Zuegg

Soprattutto nel caso dell’etichetta, si capisce che l’obiettivo del brand sia stupire, rompere gli schemi, far parlare di sé (o, come si dice in gergo, “generare buzz”).

I succhi Skipper Zuegg sono dei compagnoni, e forse per il rebranding l’archetipo scelto è proprio quello del giullare di corte, del buontempone, del burlone.

Infine, anche se ti avevo promesso esempi di tone of voice in italiano, mi perdonerai se porto alla tua attenzione questo. Siamo sempre sintonizzati su una voce ironica, e sempre nel campo beverage. Adoro la freschezza con cui Ugly Drinks comunica. Ed ecco perché, anche se non è in italiano, mi fa piacere condividere con te questo esempio di post Facebook che rappresenta appieno la brand personality di Ugly Drinks. Visual, copy, tone of voice: tutto contribuisce a dar forma a una personalità frizzante e scanzonata.

Post Facebook di Ugly Drinks

E ok, ora che abbiamo fatto assieme una bella scorpacciata – o dovrei dire bevuta – di esempi di tone of voice, possiamo passare ai saluti.

Bella lì!
Alla prossima.
Fate i brave.
Un sorriso, da me.
Cheers!

Solo uno di questi è il mio commiato ufficiale, quello che ho scelto per rappresentarmi al meglio. Per cui…

Un sorriso,
da me

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Valentina Falcinelli

Valentina Falcinelli

CEO & Founder di Pennamontata, ho scritto "Testi che parlano", il primo libro italiano dedicato alla verbal identity. Una mia abilità? Mangio pizza senza sensi di colpa e so scrivere senza guardare la tastiera. Ma non so guardare la tastiera senza scrivere.